GALLERIA MONOPOLI
Giovanni Ventura 6
20134 Milano
+39 02 36593646
+39 333 5946896
p.iva IT 02390150189
info@galleriamonopoli.com
www.galleriamonopoli.com

Vasco Bendini. "L'immagine accolta”
a cura di Flaminio Gualdoni
dal 20 Settembre al 5 novembre 2016

L’immagine accolta è il momento più alto della stagione finale di Vasco Bendini, che è per lui, come assai raramente accade, altissima non meno delle storiche, intensificata da una lucidità definitiva, da una sapienza cui solo a pochi è dato di giungere.
Bendini ha determinato di fare di ogni quadro un’esperienza insieme prima e ultimativa in assenza di cautele d’artificio e di stile.
Vivendo lo studio come luogo primario di concentrazione e di meditazione, ha abolito le stesse clausole di mediazione pittorica. Il quadro è il luogo d’un avvenire impreventivo e indeterminato cui Bendini prende amorevole parte come fosse un paredro, provocando l’innesco e intonazione iniziale del processo.
La premessa concettuale e poetica è lucidissima. La disputa antica sul “non fare il quadro” che era stata della sua generazione degli anni tra ’50 e i ’60 si risolve in lui per estremizzazione dell’indipendenza di senso dell’opera: sino a farsi interrogazione, in L’immagine accolta, intorno a senso e non senso, che non riguarda la natura dell’immagine in quanto prodotto del pittorico e piuttosto la ragione del suo stesso stare nel mondo, in una sorta di continuamente reiterato e definitivo dubbio esistenziale.

L’immagine accolta (The received image) represents the climax of Vasco Bendini’s final season, which is for him, as rarely happens, no less significative than his historical periods. A final season intensified by a final lucidity, a wisdom which only a few are permitted to achieve.
Bendini has determined to make an experience, both initial and final, out of every work, in the absence of artificial and stylistic precautions.
Experiencing his atelier as a primary place of concentration and meditation, he abolished the same pictorial mediation clauses. His painting is the site of an unpredictable and indeterminate future. And Bendini lovingly participates in it as if it were a “paredros”, causing the onset and initial tuning of the process.
The conceptual and poetic premise is crystal clear. The ancient dispute on the " not doing the painting" that had been typical of his generation in between the '50s and '60s, is resolved in him thanks to the extremism of independence of his oeuvre meaning: up to be questioning, in “L’immagine raccolta”, about sense and nonsense, which does not concern the nature of the image as a product of painting but rather the reason of its own place in the world, in a sort of constantly repeated and definitive existential doubt.

Orari di apertura | Opening hours:
Martedi’ - Sabato 14.00-19.00 | Tuesday - Saturday 2 pm - 7 pm

La mostra L'immagine accolta su Artforum
La mostra L'immagine accolta su Artribune
La mostra L'immagine accolta su Exibart
La mostra L'immagine accolta su That's contemporary

olio su tela cm 110 x 90
Vasco Bendini_2 ottobre 2009: olio su tela cm 110 x 90