Antonio Scaccabarozzi 1936 - 2008.
Antonio Scaccabarozzi è una figura di grande rilievo nell’orizzonte dell’arte italiana del secondo dopoguerra.
Nella Galleria Monopoli, sono state esposte opere appartenenti alle sue ultime stagioni. Si tratta di opere caratterizzate dall’utilizzo di fogli di polietilene colorato sagomati, oppure sospesi singolarmente o ancora sovrapposti, che determinano singole shapes evocanti suggestivamente piante di templi greci e comunque di luoghi (Geografia), e altrimenti situazioni visive in grado di implicare tutto l’ambiente. “Quando ho scoperto questo materiale, il polietilene, ho subito intuito che possedeva numerose caratteristiche che corrispondevano alle mie aspirazioni di lavorare sulla trasparenza, sulla leggerezza, duttilità, instabilità ecc. Infatti il materiale si rivelò perfetto”: così ha scritto lo stesso Scaccabarozzi.

32_velature.jpg
 Antonio Scaccabarozzi: 4 Velature   olio su tela, 2005, 55 x 50 cm 
32_3-velature-.jpg
 Antonio Scaccabarozzi: 3 Velature   olio su tela, 2005, 55 x 50 cm 
32_banchisa-7w.jpg
 Antonio Scaccabarozzi: Banchisa 7   6 fogli di plt., 2003, 71 x 64 
32_instal.jpg
 Antonio Scaccabarozzi:installazione   polietilene, 204 x 298 
32_scaccabarozziw.jpg
 Antonio Scaccabarozzi: Ekleipsis 25   polietene, 2003, 98 x 68 
32_banchisa.jpg
 Antonio Scaccabarozzi: Merate   polietilene, 2000, 69 x 70